• Condominio

    “Questo condominio di nidi vuole esprimere una situazione dove l’osservatore perde la precisione della loro forma a favore dell’aura, della loro inconsistenza. Da vicino sono policromi e a volte anche specchianti. Alcuni gialli, neri, arancioni, oro, con superfici informali o con quadrettature geometriche…. Qualcuno di loro è un mandala…forse più di uno. Altri sembrano fatti sotto ipnosi….Questi nidi di plastica sono come degli esercizi, si svolgono sotto la mia fissità mentale, elaborano idee circolari, sono una specie di perdita dei tempi e dei luoghi della nostra memoria, ritmica e ripetitiva. Sono un monotono atto di dedizione all’ignoto, una collezione di gesti, una collezione di pensieri di infiniti ricordi e frammenti. Tutti questi nidi del condominio, tutti questi segni, tutte queste pennellate saranno parte di una anonima folla di oggetti più o meno significanti. La motivazione del dipinto non sta nella sua efficienza, la sua realtà consiste tutta nella cura con cui esso viene elaborato.”

    Materiali e Lavorazioni:

    Metacrilato e PVC tagliati a fresa, incollati e rivestiti con pellicole in PVC stampate

    INFO & CONTATTI